IL PALAZZO MEDICEO DI OTTAVIANO

La storia del castello mediceo di Ottaviano comincia con un insediamento longobardo, costruito per garantire il controllo dell’ampia pianura nolana.

Nel medioevo, si avvicendarono tra queste mura varie famiglie nobili che controllavano l’area: i Del Tocco, i D’Aquino, gli Orsini, e Fabrizio Maramaldo. Quest’ultimo vendette la proprietà alla famiglia Gonzaga di Molfetta. Nel 1085 il Palazzo ospitò il Papa Gregorio VII e nel 1304 fu distrutto da CarloD’Angiò per essere poi ricostruito da Bernardetto dè Medici, che la acquistò nel 1567 assieme al feudo e alla rocca, chiamata da tutti “Palazzo del Principe”. Giuseppe I Medici, personaggio di spicco della storia di Napoli del secolo XVII e del vicereame spagnolo, avviò la trasformazione della cupa fortezza in un “palazzo di campagna”.

Ma in realtà fu Giuseppe II Medici a dare al “palazzo” la forma che ancora oggi ammiriamo. La facciata esterna venne ingentilita con serie di finestroni ma il fronte rivolto sul giardino interno mantenne la severità del castello medioevale.

Le numerose stanze, con soffitti e pavimenti in maiolica riccamente decorati, si affacciano su due corti interne, la seconda delle quali era riservata a spettacoli teatrali e musicali.

Giuseppe III fece completare anche la bellissima scuderia ed impreziosì il giardino con numerose piante esotiche.  Alla fine del ‘700 il Palazzo de’ Medici era certamente uno degli edifici più belli e innovativi della zona 

Tra gli ultimi ospiti illustri, Gabriele D’Annunzio che nel 1892, viene ad abitare nel Palazzo, con l’amante Maria Gravina Cruyllas.

Purtroppo, una peggiore fama ha riguardato questo castello nei recenti anni 80, quando la dimora entrò nelle proprietà del boss della malavita organizzata Raffaele Cutolo.

Nel 1991, grazie alla confisca, il castello è tornato nella disponibilità della comunità. Quello che negli anni bui era diventato simbolo  della camorra è diventato luogo della legalità, della cultura e dell’amore per l’ambiente. Difatti dal 2003 è sede dell’Ente Parco Nazionale del Vesuvio.

Attualmente, gli spazi aperti vengono utilizzati per la realizzazione di manifestazioni ed eventi culturali, artistici e turistici.

Assapora i prodotti locali!

Informazioni Utili:

Via Salita S. Michele, 36

80044 Ottaviano NA

 

Orari di apertura:

Il castello è visitabile in occasione di feste ed eventi.

Per gli orari di apertura degli uffici dell’Ente Parco Nazionale del Vesuvio consultare il sito istituzionale.