Somma vesuviana: la tradizione del baccala’

Lo direste che c’è qualcosa che accomuna i paesi vesuviani, ad un passo dalle coste tirreniche, ai freddi mari del Nord?

Ebbene, esiste un filo conduttore che dalla Norvegia porta dritto alle falde del monte Somma: il baccalà! Si tratta di un prodotto che negli anni si è affermato con forza a Napoli e in provincia grazie al fiorente commercio, trasformandosi da cibo popolare a pietanza gourmet in grado di attirare ogni anno migliaia di appassionati nei ristoranti tipici della zona. Il rapporto tra Somma e il tandem baccalà-stoccafisso è storia lunga. Comincia nel 1500, quando si svilupparono i primi contatti sulle rotte marittime, tra produttori vesuviani e del Nord Europa. A Napoli la diffusione di baccalà (merluzzo essiccato e conservato sotto sale) e stoccafisso (essiccato, ma senza sale) venne favorita dalla Controriforma cattolica, che vietava il consumo di carne nelle feste comandate. Difatti le prime vasche per “ammollare” il pesce (ossia reidratarlo) vennero realizzate dai monaci insediati nella zona.

Con il passare dei secoli a Somma son diventati dei veri maestri del settore. Grazie ai rapporti diretti con i produttori norvegesi, viene garantita la migliore qualità possibile al punto da diventare un vero e proprio polo del baccalà, un’importante realtà produttiva del Mezzogiorno insidiata solo da Veneto e Marche.

E per i veri amanti ricordiamo che questo paese ha ospitato l’annuale “festa del baccalà”: ci auguriamo che le amministrazioni locali riproporranno questa interessantissimo evento. Nel frattempo, se siete in zona, concedetevi una sosta a Somma, godetevi gli stretti vicoli dell’antico rione Casamale (foto di alterdimaggio) e visitate uno dei  ristoranti specializzati nella preparazione di questo gustoso prodotto. Degna di nota, caratteristica del quartiere, la rinomata Festa delle Lucerne, antichissima celebrazione dedicata alla Madonna della Neve.

Informazioni Utili:

Se siete in auto, Somma Vesuviana dista solo 40 minuti ca. da Pompei e 35 minuti ca. da Napoli

Se viaggiate in treno, scendete alla fermata “Somma” sulla linea Circumvesuviana Napoli-Sarno.